DDL Per una Cultura di Pace e l'Educazione alla Nonviolenza

Il portavoce della Consulta della Pace di Palermo invita i candidati alla Presidenza della Regione Siciliana e quelli delle rispettive liste a sostenere formalmente una Cultura di Pace, inserendo nei propri programmi l’immediata riproposizione del pdl 501 sulla Cultura di Pace, sottoscritto fin dal 2013 da 35 parlamentari di diverse forze politiche, a partire dai 2 principali gruppi dell’ARS, poi inspiegabilmente ed immotivatamente bloccato nella commissione bilancio.

Si chiede pertanto un impegno mirato per una politica che affermi dal basso il ruolo della Sicilia nella promozione di un Mediterraneo di Pace, libero da armi di distruzione di massa, dall’attracco nei nostri porti, di navi a capacità e armamento nucleare, da basi militari straniere e installazioni quali il Muos, sostenendo l’appello dei comuni dell’Anci Sicilia in favore del disarmo e della ratifica italiana del trattato per il bando delle armi nucleari.
Una Sicilia accogliente verso profughi e richiedenti asilo, che mostri il volto umano di del sogno europeo che ci accomuna a questi ultimi.
 
La Consulta della Pace invita i candidati alle prossime elezioni regionali del 5 novembre
 ad un confronto pubblico sul DDL 501 denominato “Cultura della Pace in Sicilia”.
 

L’incontro si terrà nella città di Palermo, in data 21 ottobre 2017, dalle ore 16.00 alle ore 17.30, presso l’Istituto Padre Messina, Foro Umberto I – Via Padre Messina, 1.

alberto-mangano2

 

INTERROGAZIONE A CARATTERE URGENTE CON RICHIESTA DI RISPOSTA SCRITTA

 

Al Sig. Sindaco

Dott. Prof. Leoluca Orlando

 

Al Sig. Assessore alla Cultura

Dott. Andrea Cusumano

 

Al Sig. Assessore alla Partecipazione

Dott. Giusto Catania

 

 

Oggetto: Istituzione “Consulta Comunale per la Pace” e costituzione dell’Ufficio per la Pace.

 

Premesso che:

 

  • La nostra città, nelle sue più alte Istituzioni, Sindaco e Consiglio comunale, si è sempre adoperata per veicolare, in tutte le sedi possibili, la cultura del rispetto dei Diritti Umani, contro ogni forma di conflitto, per la convivenza pacifica e civile dei popoli.
  • I temi della difesa della Pace, dei Diritti Umani e della Nonviolenza, sono oggi quanto mai attuali nell’area del Mediterraneo, vista la crisi in atto in Siria e Libia e il dramma dei profughi richiedenti asilo in fuga da questi ed altri conflitti.
  • I rischi connessi a questa situazione sono amplificati, nella nostra regione, dalla presenza di basi militari a supporto logistico di azioni di guerra e dall’installazione del M.U.O.S., a cui si è opposta la mobilitazione pacifica dei Siciliani, sostenuta dall’importante ruolo svolto dagli EE. LL. della Regione.
  • Su iniziativa di un comitato di Associazioni, promosso dal M.I.R. Palermo, il Consiglio comunale ha approvato in data 01/09/2015 la delibera n. 88 per l’istituzione della “Consulta comunale per la Pace, i Diritti Umani, la Nonviolenza e il Disarmo” e la costituzione dell’Ufficio per la Pace.

 

Considerato che, nonostante siano trascorsi oltre sei mesi dalla deliberazione, ad oggi non ha trovato applicazione la volontà del Consiglio comunale.

 

Si interrogano le SS. LL.

 

  • per conoscere le ragioni di tale ritardo che inevitabilmente appaiono ingiustificate e lesive delle prerogative e del ruolo politico del Consiglio comunale.

 

 

Palermo, 30 marzo 2016

 

Consigliere Alberto Mangano

12460-1

Dopo il nostro appello per le Città di Pace e per una legge regionale sulla cultura di Pace, questo gruppo formalizza la costituzione di un “comitato promotore siciliano per la ‪#‎MarciadellaPace‬ 2016“. le adesioni giunte fin ora sono:
Anna Alonzo (Provide Regina della Pace),
Giovanni Arusa (Limone lunare, Trappeto),
Valeria Calandra (SOS Mediterranée),
Gioacchino Cannizzaro, ecologista Castelbuono)
Nicolay Catania ( A.P.A. ong) ,
Valentina Chinnici (CIDI),

PP.Comboniani, Palermo,
Giuliana Costa (Mir Palermo),
Vincenzo Di Dio ( RNO Isola delle Femmine),
Paola Donatella Di Vita- Paladino ( Legambiente),
Libera Dolci ( Biblioteca le Balate),
Marco Farina ( HRYO),
Giusi Giardina (MIR Riesi),
Musa Kirkar ( Ceipes),
Alessandro La Grassa (Cresm Gibellina),
Francesco Lo Cascio (MIR Palermo),
Giuseppe Mattina (Apriti Cuore),
Giuseppe Notarsefano ( Azione Cattolica, direttore ufficio Pastorale sociale Arcidiocesi di Palermo),
Claudia Pedilarco ( AParte i NO Muos, Mamme No Muos Niscemi),
Ivana Risitano (Messina dal Basso, Consigliere comunale Messina),
Rosalba Romano ( Aleimar),
Rosario Scollo (S.C.I. Mirabella I. , CT),
Stefania Sperandeo (coop. Aquilone, Castelbuono),
Erminia Scaglia (MIR Palermo),
Maurizio Toscano (MIR Palermo).
(NB. Le associazioni indicate tra parentesi sono a unicamente titolo esemplificativo).

Appello di convocazione della Marcia della Pace: http://www.perlapace.it/?id_article=11406

AppelloMarcia2016 /LettAssociazioniMarcia2016 / Dichiarazionedipace2016

pacenonaspetta

LOGO -campagna-leggePace-ARS

Dopo anni d’impegno la legge regionale per la cultura di Pace sta per essere calendarizzata, chiediamo a tutti ed a tutte di impegnarci per sostenere questa proposta.

Sono giorni in cui il bene della Pace sembra tutt’altro che definitivamente acquisito, con gravi rischi per la nostra stessa Sicilia.

Chiediamo alle associazioni delle diverse città siciliane di sostenere assieme le proposte di pace degli enti locali per la pace,

di firmare e far firmare  il presente appello, 

di far dichiarare il proprio comune “Città per la Pace“, di promuovere localmente consulte ed uffici per la Pace, favorendo un coordinamento tra tali esperienze, 

di promuovere congiuntamente gemellaggi,

 giornate per la Pace, la Nonviolenza e i Diritti Umani,

di chiedere attraverso delibere delle giunte e dei consigli comunali 

un sostegno regionale per tale impegno,

a partire dalla approvazione della legge 501, promossa dalle nostre associazioni.

Il comitato ha sede presso 

l’ONG A.P.A.

Via Francesco Lo Jacono, 10 90144 – Palermo

In allegato tutta la documentazione relativa. Per contatti rispondere a questa mail.

per il comitato per la Nonviolenza. Pace e i Diritti Umani

Francesco Lo Cascio

Presidente MIR Palermo

 

brochure DDL PACE SICILIA2 brochure DDL PACE SICILIA

https://leggeculturadipacesicilia.wordpress.com/​

APPELLO PER LE CITTÀ DI PACE

Il 900 si è concluso con la speranza nella caduta dei muri, il nuovo millennio si è aperto con la speranza di una primavera mediterranea, con la richiesta di libertà e democrazia delle rivoluzioni arabe e di quelle colorate nel resto dell’Europa.

 Ma oggi purtroppo queste speranze si volgono sempre di più nel timore di nuovi conflitti, che ci riguardano sempre più da vicino, le nostre strade si riempiono  sempre più dei profughi di queste guerre sempre meno lontane. Nel contempo l’Europa torna a dividersi per l’innalzarsi di muri e reticolati, a protezione dei rinnovati egoismi.

Nonostante questo clima, dalla Sicilia centro e cuore del Mediterraneo, vogliamo riaffermare la nostra speranza di Pace, il ripudio delle guerre sancito dalla nostra costituzione, la speranza in un Mediterraneo ed un Europa di Pace, liberi armi di distruzione di massa, spazio di protezione ed affermazione di diritti umani, democrazia e libertà per tutti e tutte.

Per queste ragioni chiediamo  che le amministrazioni locali dei nostri comuni di residenza, affermino con forza l’impegno e l’ansia di Pace dei loro cittadini, del loro associazionismo e società civile, delle loro scuole, delle loro comunità religiose, del volontariato, dei giovani impegnati nel servizio civile, dei tanti che scelgono di sostenere ONG e agenzie della cooperazione internazionale.

Come cittadini e come associazioni chiediamo che i comuni:

si impegnino nell’aderire agli ee.ll. per la Pace ed i diritti umani.

sostengano presso l’ARS  il ddl 501/2013 per il riconoscimento ed il sostegno in Sicilia delle iniziative per una “Cultura di Pace”;

istituiscano consulte ed uffici per la Pace, la Nonviolenza ed i Diritti Umani, promuovendone il coordinamento istituzionale;

si impegnino a ricordare annualmente le giornate internazionali della nonviolenza, della Pace, dei Diritti Umani.

prendano iniziative di gemellaggio ed ambasciate di Pace tra le città e la società civile delle due sponde del Mediterraneo, particolarmente in sostegno delle realtà oggi vittime di guerre e di oppressione, supportando le iniziative nonviolente della società civile locale.

 

Email ai parlamentari della 1a commissione ARS

brochure DDL PACE SICILIA

APPELLO PER LE CITTÀ DI PACE

BOZZA DELIBERA di ADESIONE al Coordinamento nazionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani

Delibera x ad. CNEELL_comuni

delibera del comune di Palermo

DDL ARS 501 Cultura Pace in Sicilia

CONSULTA ED UFFICIO PACE LA PROPOSTA ASSOCIAZIONI