DDL Per una Cultura di Pace e l'Educazione alla Nonviolenza

Archivio per maggio, 2013

Immagine

Chiedi la presentazione della legge! Clicca l’immagine e scrivi ai deputati regionali.

LOGO -campagna-leggePace-ARS

Modulo Petizione

Appello ecumenico lanciato da 12 religiosi in favore dell’ inserimento del Diritto alla Pace e del ripudio della guerra nello statuto del Comune di Palermo e in favore di una legge siciliana per una Cultura di Pace

Pubblichiamo l’appello ecumenico lanciato da 12 religiosi in favore dell’ inserimento del Diritto alla Pace e del ripudio della guerra nello statuto del Comune di Palermo e in favore di una legge regionale per una Cultura di Pace (analogamente a tutte le altre regioni italiane che già la posseggono).

L’appello è sostegno alle proposte di modifica di statuto e di disegno di legge per l’ARS avanzate dal  MIR e dalle 17 associazioni del comitato per la Nonviolenza, la Pace e i Diritti Umani (Il comitato coinvolge le seguenti associazioni e ONG: Movimento Internazionale della Riconciliazione (MIR), Human Right Youth Organization (HRYO), Accademia Psicologia Applicata (APA),Volontariato Internazionale per lo Sviluppo (VIS), Centro Internazionale per la Promozione dell’ Educazione e dello Sviluppo (Ceipes), Apriti Cuore, Servizio Cristiano, Idea Rom Palermo, Democrazia in Movimento, Rete Lilliput Isola ,  Arcigay Palermo, Associazione teatrale Spazio Aperto,  Coop. Empedocle, Artemisia, ass. Estelas, Rivista Segno, Aleimar, Ass. Pro. Vi.(da)De.(rechos) – Regina della Pace).

(altro…)

RICHIESTO DAI NONVIOLENTI L’INSERIMENTO NELLO STATUTO COMUNALE DI PALERMO DEL RIPUDIO DELLA GUERRA E DEL DIRITTO ALLA PACE.

Immagine

Il “Comitato per la Nonviolenza, la Pace e i Diritti Umani” propone l’inserimento nello

statuto comunale del seguente emendamento in materia di riconoscimento della Pace quale diritto fondamentale delle persone e dei popoli, a partire dal ripudio della guerra come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali (art.11 Costituzione della Repubblica Italiana):

“In conformità ai principi costituzionali ed alle norme internazionali che riconoscono i diritti primari della persona e sanciscono il ripudio della guerra come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali, il Comune di Palermo riconosce nella Pace un diritto fondamentale delle persone e dei popoli; a tal fine promuove la cultura della Pace e dei diritti umani, l’Educazione alla Nonviolenza, mediante iniziative formative, di ricerca, di informazione e di istruzione. Attua e predispone tutte le condizioni necessarie per rendere la città di Palermo una terra di Pace, libera da impianti nucleari, chimicobatteriologici, da depositi di materiale radioattivi e da residui inquinanti derivati da processi produttivi, nonché da ogni altra struttura che comprometta la sicurezza e la Pace della propria cittadinanza”.


Un articolo analogo è attualmente in vigore nello statuto della provincia regionale di Palermo, se ne propone il recepimento nella bozza di statuto in discussione presso il Consiglio comunale.

A tal fine si chiede udienza presso la commissione del Consiglio Comunale stesso.

Il comitato coinvolge le seguenti associazioni e ONG: Movimento Internazionale della Riconciliazione (MIR), Human Right Youth Organization (HRYO), Accademia Psicologia Applicata (APA),Volontariato Internazionale per lo Sviluppo (VIS), Centro Internazionale per la Promozione dell’ Educazione e dello Sviluppo (Ceipes), Apriti Cuore, Servizio Cristiano, Idea Rom Palermo, Democrazia in Movimento, Rete Lilliput Isola ,  Arcigay Palermo, Associazione teatrale Spazio Aperto,  Coop. Empedocle, Artemisia, ass. Estelas, Rivista Segno, Aleimar, Ass. Pro. Vi.(da)De.(rechos) – Regina della Pace)